Eagles Vedeggio – Fight Pigs Gersau 10 – 9 ds

26 Agosto 2017

Eagles Vedeggio – Fight Pigs Gersau 10 – 9 ds

(2-1;3-7;4-1)

Sabato scorso si è svolta la partita di ritorno contro la forte e attualmente capolista squadra di Gersau. Questa volta si giocava sulla pista amica di Taverne. Come per la partita di andata, anche questa è stata molto equilibrata e con il risultato in bilico fino alla fine.
Le nostre Aquile, dopo un ottimo primo tempo giocato con molta intensità, sono riuscite a portarsi alla prima sirena sul punteggio di 2 a 1.
Come già accaduto nelle ultime uscite però, è il secondo tempo il vero tallone d’Achille dei Giallo-Viola. A causa di un palese calo di intensità e concentrazione, complice forse la giornata molto calda e umida, i Pigs sono riusciti a prevalere, sfruttando al meglio le tante occasioni avute e segnando un punteggio parziale del secondo tempo di ben 7 reti a 3.
Dopo la oramai consueta strigliata di coach Mauri, all’entrata del terzo periodo gli Eagles sono subito apparsi più tonici e precisi, sopratutto nelle fasi difensive e di copertura. Infatti nel terzo periodo il Gersau è riuscito raramente ad arrivare dalle parti del portiere di casa ed è riuscito a mettere una sola rete in “saccoccia” permettendo ai giocatori del Vedeggio di recuperare le 3 reti di svantaggio portandosi sul 9 a 9 alla fine del sessantesimo.
L’overtime è durato ben poco in quanto il “solito” 23 delle Aquile Michele Crivelli, dopo neanche un minuto, con una bella azione è riuscito a trafiggere per l’ultima volta il portiere avversario facendo conquistare il punto conteso ai giocatori di casa.

La bella vittoria permette alle Aquile di recuperare un punto e portarsi cosi a 2 sole lunghezze dai Pigs squadra prima in classifica, ma con una partita giocata in meno.

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link

Foglio partita: download

(calendario, classifica e classifica top scorer aggiornate)

Ciao Marzione, buona partita!

Un cambio di direzione, una finta, una  pattinata e te ne sei andato in break, verso quella porta che ha il sapore della serenità e, nello stesso momento, dell’amarezza.

Ci hai lasciato in un silenzio surreale, assordante come le tue fragorose risate e battute.

Un pensiero per i tuoi tifosi numeri uno, la tua famiglia a cui siamo vicini.

Una piccola richiesta, salutaci i nostri compagni, amici e avversari che ti aspettano per il prossimo cambio … e divertitevi, sempre!

Buona partita, Marzione!


Il comitato, lo staff e i giocatori Eagles Vedeggio

Weekend da sei punti per gli Eagles Vedeggio: battuti gli Unicorns e i Fight Pigs

di Mattia Reinhardt

Fine settimana impegnativo per la squadra di Taverne che, nell’ordine, ha affrontato in casa gli ostici Unicorns di Cadro e ha reso visita alla capolista Gersau. La caratura degli avversari non ha comunque impedito ai rapaci di conquistare la posta piena, rimediando così sei punti fondamentali in ottica playoff.
Se venerdì sera gli Eagles hanno offerto una prestazione altalenante, complicandosi incredibilmente la vita nel terzo periodo e rischiando di compromettere una vittoria che sembrava già acquisita, domenica i ragazzi di Mauri hanno mostrato costanza, concentrazione e maturità.

Eagles Vedeggio – COB Unicorns 8 – 7

(4-1;4-1;0-5)

Costantini e compagni, dopo la pausa di un mese dedicata al Torneo, sono finalmente tornati in campo venerdì sera. Come accennato in precedenza, i Giallo-viola hanno affrontato il Cadro, compagine che annovera tra le sue linee diversi giovani talentuosi e veterani esperti. Terminato il primo tempo in vantaggio per 4-1, grazie alle realizzazioni di Reinhardt, Zarro e alla doppietta di Crivelli, nel terzo centrale le Aquile hanno continuato a macinare gioco spingendo sull’acceleratore e concedendo pochissimi spazi agli avversari.
La costante pressione Giallo-viola, esercitata sulla porta degli Unicorns, ha permesso alla squadra di casa di mettere a referto altre quattro marcature con Crivelli (altre due reti del numero 23), Brantschen e Costantini.
Rientrati in pista dopo la seconda pausa in vantaggio per 8-2, i ragazzi di Taverne hanno dimostrato troppa leggerezza e scarsa concentrazione. Probabilmente troppo sicuri di aver già la vittoria in pugno, i ragazzi di coach Mauri hanno concesso ben tre reti ai Bianco-verdi in meno di cinque minuti, permettendo di fatto agli ospiti di rientrare in partita. Più cinici e propositivi, gli Unicorns sono riusciti a portarsi fin sull’8-7 a poco meno di due minuti dalla fine. Fortunatamente per la squadra di casa, nonostante l’asfissiante pressione ospite sventata da alcuni ottimi interventi di Franceschi, il risultato è rimasto immutato fino al fischio finale dell’incontro.
Nemmeno la mossa di togliere il portiere ha permesso al Cadro di riportare l’incontro in perfetta parità.
Tre punti preziosi che rimangono a Taverne nonostante una gran prova di carattere del Cadro nel terzo tempo. Nel complesso, memori di quanto visto nei primi due periodi, non si può dire che gli Eagles Vedeggio abbiano giocato una brutta partita, ma hanno decisamente rischiato di vanificare quanto costruito in precedenza a causa dell’inspiegabile prestazione offerta nel terzo conclusivo. Va certamente riconosciuto il merito del Cadro che ci ha sempre creduto, ma un’involuzione così netta dei locali lascia allibito anche il presidente dei locali, Mino Tunesi: “ È incredibile come siano cambiati gli equilibri in campo nel terzo tempo. Abbiamo giocato due tempi su buoni livelli, non eccelsi ma abbiamo concesso poco agli avversari e coperto ottimamente la nostra porta. Nel terzo tempo invece abbiamo smesso di pattinare, permettendo al Cadro di metterci costantemente sotto pressione “.
In sintesi, se l’obiettivo finale è di disputare la post-season, per lo staff tecnico guidato da Mauri il lavoro non è certamente concluso.

Migliori per gli Eagles:
1° stella: Michele Crivelli
2° stella: Mattia Reinhardt
3° stella: Andrea Brantschen

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link
Foglio partita: download

Video highlights della partita (grazie CS TVweb e Mattia Solcà!):


Fight Pigs Gersau – Eagles Vedeggio 10 – 11

(3-3;4-5;3-3)

Tutta un’altra storia invece quella scritta domenica sulle sponde del Lago dei quattro cantoni. Con l’affascinante paesaggio della Svizzera centrale a fare da sfondo alla partita, Costantini e compagni si sono recati oltre Gottardo con un solo obiettivo: i tre punti. Ad attenderli in pista i Fight Pigs di Gersau, capolista del Gruppo D del campionato di 2° Lega. Dovendo affrontare una squadra ancora imbattuta in casa e seria pretendente alla vittoria del campionato, le Aquile di Taverne erano ben consapevoli di non potersi permettere passaggi a vuoto come quelli mostrati nel terzo periodo di venerdì.
Il match è stato molto equilibrato, spettacolare, emozionante, intenso e fisico ma corretto. Dal fischio iniziale fino al sessantesimo, nessuno avrebbe scommesso un solo centesimo sulla vittoria dell’una o dell’altra squadra. Concluso il primo periodo in parità con il risultato di 3-3 (reti ospiti realizzate da Crivelli, Costantini e Martin), gli Eagles Vedeggio hanno fatto la differenza nel terzo centrale dove hanno saputo arginare magistralmente le sfuriate offensive dei locali e colpendo cinicamente in contropiede grazie Crivelli e Martin (due gol a testa) e Pirovano. Le squadre si sono dunque ripresentate in campo sul risultato di 7-8 in favore degli ospiti. A differenza del match precedente contro il Cadro, i ragazzi di coach Mauri non hanno concesso un centimetro agli avversari: ogni  qualvolta i Rosso-blu sono riusciti ad agguantare il pareggio, i Giallo-viola si sono riportati velocemente in vantaggio strozzando così in gola l’urlo di giubilo dei sostenitori locali. Altre due marcature di Crivelli e una di Zarro (GWG), hanno permesso alla squadra di Taverne di portarsi in doppio vantaggio sul Gersau a poco più di cinque minuti dalla fine. Nei minuti conclusivi, nel disperato tentativo di riacciuffare il pareggio, l’allenatore della squadra di casa ha richiamato in panchina l’estremo difensore Rosso-blu. Nonostante questa mossa abbia fruttato un gol a tredici secondi dalla fine, la difesa dei rapaci ha retto ottimamente all’onda d’urto dei Fight Pigs. In virtù dell’10-11 finale, gli ospiti hanno così ottenuto una tanto prestigiosa quanto importante vittoria da tre punti che rilancia le quotazioni di Costantini e compagni in ottica playoff e, perché no, anche della vittoria del campionato (speriamo di non averla gufata!!).
L’attitudine mostrata dagli Eagles Vedeggio durante tutto l’arco dell’incontro è stata encomiabile, da squadra vera, solida, matura, disciplinata, talentuosa e ambiziosa. Quanto detto trova conferma nelle parole del presidente degli Eagles Vedeggio, decisamente più raggiante e orgoglioso rispetto a venerdì sera. “Non so da quanto non vedevo una partita così bella giocata dai nostri ragazzi. Questi match emozionanti ti tengono sulle spine fino all’ultimo. Sono davvero orgoglioso della prestazione della squadra“. Sullo stesso piano anche le parole dell’allenatore del Vedeggio: “Abbiamo assistito a una partita fantastica, giocata da due squadre eccellenti. Sono orgoglioso dei miei giocatori, del loro impegno e della loro attitudine. Se riuscissimo a giocare sempre così non ci potrebbe fermare nessuno. Ora ci godremo qualche settimana di vacanza e poi torneremo al lavoro in modo da affrontare l’ultima parte di stagione al meglio e con un unico obiettivo: i playoff”.

Quella di domenica è stata una di quelle partite che ogni giocatore vorrebbe disputare, che ti fanno amare questo sport, di quelle che, dopo l’ultima sirena, ti senti le braccia pesanti dalla fatica, le gambe ti tremano per l’adrenalina ancora in circolo e dove anche la birretta post-partita sembra avere un gusto migliore.

Migliori per gli Eagles:
1° stella: Tutta la squadra
2° stella: Lo staff tecnico
3° stella: Il presidente

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link
Foglio partita: download

(Classifica Top Scorer, Classifica Seconda Lega gruppo D e Calendario aggiornati)

Weekend in chiaro-scuro per le Aquile di Taverne

22 Maggio 2017

di Mattia Reinhardt

Questo fine settimana, sul campo da skater di Taverne non si sono alternati solo pioggia battente e sole cocente. A poco meno di una settimana dall’impresa compiuta a Lenzburg, dove si sono imposti con il risultato di 5-8, i rapaci sono tornati a giocare di fronte al proprio pubblico. In questo weekend di doppio turno casalingo, l’occasione era concretamente di quelle ghiotte.

Eagles Vedeggio – Malcantone II 3 – 7

(1-3;0-1;2-3)

Su di una pista bagnata e sotto un acquazzone durato per più di metà incontro, venerdì sera i ragazzi di Mauri hanno sfidato il Malcantone, squadra sempre temibile e ostica che può contare sull’esperienza e la classe di diversi elementi, offrendo una prestazione al quanto deludente e incolore. Una partita giocata su ritmi non certamente incalzanti da entrambe le compagini e che, tutto sommato, è stata abbastanza equilibrata, con buone occasioni da entrambi i lati. I malcantonesi si sono rivelati più freddi sotto porta e hanno saputo sfruttare diverse delle buone occasioni create. I giallo-viola, dal canto loro, hanno tirato molto meno frequentemente sul portiere avversario, in particolare nei primi due tempi terminati con i ragazzi di Cassina in vantaggio 4-1.
Nonostante si siano presentati all’ingaggio di terzo tempo con la voglia di riequilibrare il risultato e malgrado abbiano scagliato molti più tiri verso la porta avversaria, i locali non sono mai riusciti veramente a riaprire l’incontro: a ogni realizzazione degli Eagles, nel volgere di pochi istanti, ha fatto eco un gol del Malcantone.
La squadra ospite si è dunque imposta, in modo relativamente agevole, per 7-3.

Costantini e compagni sono parsi deconcentrati e disorientati in più occasioni nell’arco di tutti i 60’ minuti. La confusione l’ha fatta da padrona in molte situazioni, sia in fase offensiva sia in quella difensiva. Non è tanto la sconfitta a far riflettere, ma il modo con il quale è maturata. Purtroppo gli Eagles non sono nuovi a queste involuzioni. Malgrado quest’anno sembrino maggiormente sotto controllo, questi attacchi di “schizofrenia sportiva” rischiano di costare caro. A riprova di quanto scritto in precedenza ci sono le classifiche degli scorsi campionati: in passato, prestazioni come quelle di venerdì sera, hanno seriamente compromesso le possibilità della squadra di Taverne di disputare i play-off.
Nonostante l’ottimo lavoro svolto da Mauri nell’ultimo anno, sotto questo punto di vista, il paziente Eagles non si può considerare completamente guarito.

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link
Foglio partita: download

Migliori per gli Eagles:
1° stella: Marco Franceschi
2° stella: Lucas Bremen
3° stella: Ippolito Maruca


Eagles Vedeggio – Wollerau 10 – 5

(3-2;2-2;5-1)

Recitato il mea culpa per l’occasione persa due giorni prima e aver approfittato del sabato di riposo per ricaricare le pile (mentali e fisiche), le Aquile si sono ripresentate in campo domenica pomeriggio, sempre tra le mura amiche, per affrontare gli svittesi del Wollerau. L’acquazzone di venerdì sera ha ceduto il posto a un cielo limpido e a un sole cocente. Condizioni ideali queste che hanno permesso alle Aquile di tornare a volare e a cacciare le loro prede. Imparata la lezione impartita loro dal Malcantone nella serata di venerdì, Costantini e compagni sono entrati in campo visibilmente più concentrati e determinati.
Malgrado un buon avvio di confronto degli ospiti, capaci di portarsi in vantaggio in due occasioni, i rapaci di Taverne hanno concluso il primo periodo in vantaggio per 3-2. Terminato il periodo centrale con un parziale di 2-2, che in realtà stava un po’ stretto viste le innumerevoli occasioni da rete non sfruttate, nel terzo periodo i ragazzi di Mauri hanno aumentato la pressione sulla porta avversaria, chiuso tutti gli spazi in difesa e abbassato la saracinesca nella propria porta, facendo così la differenza grazie alle cinque reti realizzate e a fronte dell’unica concessa agli avversari.

Grazie a questa vittoria, gli Eagles di Taverne si trovano momentaneamente al comando della classifica con sei vittorie in otto partite e con tre punti di vantaggio sui Fight Pigs di Gersau, i quali però hanno disputato due incontri in meno.

Migliori per gli Eagles:
1° stella: Marco Franceschi
2° stella: Michele Crivelli
3° stella: Daniele Costantini

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link
Foglio partita: download
(Classifica Top Scorer, Classifica Seconda Lega gruppo D e Calendario aggiornati)


La partita casalinga di domenica è stata anche un’occasione per rispolverare e levare qualche ragnatela dalla nostra griglia, rimasta troppo tempo in giacenza inutilizzata nello sgabbiotto delle porte, anche in vista dell’imminente torneo “Ciod Vecc” organizzato dagli Ealges Taverne.
Tifosi e giocatori hanno avuto la possibilità di passare una splendida serata in compagnia approfittando della grigliata organizzata dalla società.

Un ringraziamento speciale va a Nathan e Pryska per la grigliata, alle ragazze della buvette e del cronometro per il loro indispensabile aiuto.


Nel prossimo mese le Aquile si prenderanno una pausa dal campionato per dedicarsi all’organizzazione e allo svolgimento del Torneo “Ciod Vecc”, evento e ritrovo divenuto imperdibile per gli appassionati di questo sport, che quest’anno presenterà numerose novità.

Vi aspettiamo numerosi, sia in pista sia sotto il capannone, con la consueta voglia di praticare sport tra amici e divertirsi!

Trasferta da 3 punti a Lenzburg

13 Maggio 2017

Hurricanes Lenzburg II – Eagles Vedeggio 5 – 8

( 1-3 | 4-2 | 0-3 )

di Marco Franceschi

Seconda trasferta consecutiva in Svizzera interna, questa volta presso la pista coperta degli Hurricanes di Lenzburg.
Viste le numerose assenze, le nostre Aquile si sono presentate con una formazione ridotta (solo 9 giocatori di movimento), ma con tanta voglia di fare bene e riscattarsi della brutta prestazione di 7 giorni prima.
Sul piano del gioco, la partita è iniziata in modo piuttosto equilibrato con varie occasioni da ambo le parti. Al terzo minuto di gioco però, uno sfortunato autogol del portiere giallo-viola Franceschi ha permesso alla squadra di casa di portarsi in vantaggio. Il primo tempo, complici anche alcune penalità degli Hurricanes, è proseguito con un netto aumento di ritmo e possesso palla degli Eagles che, mettendo pressione alla difesa avversaria, sono riusciti ad arrivare al ventesimo su un buon 1 a 3.
Il secondo tempo è iniziato con la scelta di coach Mauri di sostituire il portiere Franceschi, con il ben più fresco e riposato Lo Presti. All’inizio, complice anche un calo di ritmo dei ragazzi in giallo-viola, la scelta sembrava poco azzeccata: infatti i padroni di casa erano riusciti a mettere a segno 3 gol nel giro di 5 minuti e a girare il risultato portandosi sul 4 a 3. Richiamati all’ordine durante il time-out, i ragazzi del Vedeggio sono tornati a macinare gioco e, grazie a 2 belle reti di Ortelli e Maruca, a “girare” di nuovo il risultato. Il secondo tempo si è concluso comunque in parità sul 5 a 5.
È nel terzo tempo che le Aquile hanno fatto la differenza, sopratutto grazie al portiere Lo Presti che ha letteralmente “chiuso la saracinesca” per tutti e 20 i minuti, non permettendo al Lenzburg di segnare nessuna rete.
In generale la partita è stata caratterizzata da un buon arbitraggio, molto equilibrato grazie al quale si è potuto assistere ad un match onesto, senza particolari “colpi bassi” o screzi fra i giocatori.

Grazie a questi 3 punti, gli Eagles Vedeggio si mantengono in seconda posizione in classifica a pari punti con la prima!

Migliori per gli Eagles:
1° stella: Christoph Lo Pressti
2° stella: Ippolito Maruca
3° stella: Lucas Bremen

Lo Presti festeggia con la mascotte la sua ottima prestazione

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link

Foglio partita: download

(calendario e classifiche aggiornate)

Steccata la quinta: sconfitta degli Eagles in casa del Ruswil

6 Maggio 2017

Alligators Ruswil – Eagles Vedeggio 7 – 3

( 2-2 | 1-1 | 4-0 )

di Mattia Reinhardt

Prima trasferta oltre Gottardo per Costantini e compagni che, sotto una pioggia battente, incassano la prima sconfitta stagionale.
Sarà che gli alligatori si trovano maggiormente a loro agio sott’acqua più che sulla terraferma, sarà che le aquile preferiscono cacciare quando splende il sole, saranno gli spaghetti alla bolognese o il Wiener Schnitzel servito al Raststätte di Altdorf, sarà che Oltralpe si respira un’altra aria, sarà la concentrazione o il metro di giudizio arbitrale più severo. Insomma sarà quel che sarà. Fatto sta che i ragazzi di Mauri hanno offerto una prova a dir tanto mediocre sul campo degli svizzero-centrali del Ruswil, soprattutto vista la caratura degli avversari di giornata tutt’altro che irresistibili. Il risultato di 7-3 potrebbe suggerire un discreto dominio dei padroni di casa ma, di fatto, così non è stato. Terminati i primi due tempi in perfetta parità, gli Alligatori hanno fatto la differenza nel terzo periodo realizzando quattro reti, sfruttando tre delle sei occasioni in superiorità numerica concesse dai direttori di gara. Sono proprio gli special team che hanno fatto la differenza nel match, basti pensare che gli svizzero-centrali hanno realizzato ben cinque reti su dodici occasioni di power play.
Per carità, non si può certo dire che i lucernesi siano una squadra priva di talento e gli si deve indubbiamente riconoscere il merito di essersi guadagnati la vittoria, ma per tutto l’arco dell’incontro sono parsi una squadra abbordabilissima, che presentava tra le sue fila alcuni giocatori di qualità ma che, escluse le occasioni in superiorità numerica, non si sono certo dimostrati superiori. Dal canto loro, quando gli è stato concesso di giocare a ranghi completi, i giallo-viola hanno mostrato maggiore iniziativa rispetto agli avversari, seppur senza andare regolarmente a segno. Anche in superiorità numerica le Aquile hanno dimostrato di trovarsi a loro agio, sfruttando una delle due occasioni con l’uomo in più concesse dalla terna arbitrale durante l’arco dell’intero incontro.
Lo scivolone dei ragazzi di Taverne, costato il momentaneo primo posto in classifica, non deve certo preoccupare, soprattutto dopo una serie di quattro vittorie consecutive, ma dev’essere interpretato come semplice passaggio a vuoto. Inutile fare dell’allarmismo a questo punto del campionato, ma il compito di Mauri sarà di richiamare immediatamente all’ordine e correggere subito l’attitudine e la disciplina mostrate dai suoi nella partita di sabato. L’occasione di rivalsa si presenterà già sabato 12 maggio, quando i pennuti di Taverne affronteranno in trasferta gli Hurricanes di Lenzburg.

Grazie mille alle nostre tifose che ci hanno seguiti anche in trasferta! Da notare che erano il doppio degli spettatori accorsi a sostenere la squadra di casa!

Migliori per gli Eagles:
1° stella: Marco Franceschi
2° stella: Lucas Bremen
3° stella: Mattia Zarro

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link

Foglio partita: download

(calendario e classifiche aggiornate)

Vittoria schiacciante delle Aquile che strapazzano i Lupi

28 Aprile 2017

Eagles Vedeggio – Lugano Rangers 12 – 1

( 3-0 | 5-0 | 4-1 )

di Mattia Reinhardt

Quarta vittoria consecutiva, la seconda tra le mura amiche, per la squadra della piana del Vedeggio che, al termine di una partita dominata dal fischio iniziale alla sirena conclusiva, si è imposta agevolmente con il risultato di 12-1. In realtà vi è molto da dire in merito al secondo scontro stagionale (il primo in campionato) tra gli Eagles Vedeggio e i Pregassona Rangers.
I ragazzi di Mauri hanno giocato una partita perfetta sotto ogni punto di vista: portiere attento e reattivo, difesa solida e ordinata, attacco propositivo e cinico, back-checking e fore-checking a tutta pista, powerplay e boxplay efficaci. Come detto in precedenza, Thürler e compagni hanno immediatamente preso in mano le redini dell’incontro, concedendo poco spazio agli avversari e sfruttando le occasioni da rete. Le due reti di Martin e Agustoni del primo tempo, ottimamente serviti da un ispirato Pirovano, hanno permesso alle Aquile di andare in pausa sul punteggio di 3-0.

Il periodo centrale è proseguito sulla falsa riga del primo: i ragazzi di Taverne hanno continuato a proporre lo stesso stile di gioco, caratterizzato da rigore difensivo e ripartenze letali, mettendo così al sicuro il risultato realizzando altre cinque reti con il rientrante Riccardi, Brantschen, Martin (x2) e Pirovano.

Andati alla seconda pausa sul risultato di 8-0, ci si sarebbe potuti aspettare un rilassamento dei padroni di casa ma, nonostante l’ampio vantaggio, la squadra di Mauri ha mostrato grande maturità, continuando a offrire un’eccellente prestazione sia in fase difensiva, facendosi valere alle assi e bloccando senza paura diversi tiri scagliati verso la porta dell’ottimo Franceschi, sia in fase offensiva, con rapidi scambi di gioco e pressing asfissiante. L’impegno delle Aquile è stato ripagato, permettendo ai giocatori di casa di abbellire il risultato con altre quattro marcature ad opera di Bremen, Pirovano, Riccardi e Thürler.

L’unico “rammarico” è di non aver potuto festeggiare quello che sarebbe stato un meritatissimo shutout di Franceschi, in versione saracinesca e autore di un’eccellente partita.

Al termine dell’incontro, Mauri non nasconde la propria soddisfazione per la prestazione eccellente dei suoi: “Nonostante le importanti assenze di questa sera, siamo riusciti a dimostrare di essere un ottima squadra. È stata una prova di maturità, compattezza, sacrificio e lavoro di squadra”. Le parole del direttore tecnico trovano conferma anche in quelle di Franceschi, autore di un’ottima prestazione: “Devo fare i complimenti ai miei compagni, in particolare in fase difensiva, dove è stato concesso pochissimo spazio agli avversari”.
Degna di nota inoltre la prova offerta dalla 3° linea d’attacco, composta dai due Tomasi, che si sono dimostrati una coppia offensiva ben assortita, e l’encomiabile prestazione difensiva di Maruca, Ortelli e Reinhardt.

L’eccellente prova degli Ealges è anche sinonimo di primo posto in classifica, con la squadra di Taverne a punteggio pieno in co-abitazione con il Wollerau. La prossima settimana, gli Eagles saranno impegnati nella prima trasferta stagionale oltre Gottardo, in casa dei lucernesi del Ruswil.

Come sempre, ringraziamo tutti coloro che si sono messi a disposizione per il cronometro, la buvette, per dare una mano in panchina e al nostro pubblico.

Migliori per gli Eagles:
1° stella:Simone Pirovano
2° stella: Alessandro Martin
3° stella: Marco Franceschi

Simone Pirovano premiato come miglior giocatore Eagles

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link

Foglio partita: download

(calendario e classifiche aggiornate)

Aquile vittoriose nella prima casalinga

21 Aprile 2017

Eagles Vedeggio – Capolago Flyers II 11 -4

( 3-0 | 3-2 | 5-2 )

di Marco Franceschi

Primo appuntamento casalingo per le aquile del Vedeggio. Nonostante fosse solo il terzo turno stagionale, la partita prevedeva il ritorno contro i ragazzi del Capolago Flyers, già incontrati a Capolago nell’esordio stagionale e sconfitti per 15 a 7. Il match si è giocato su ritmi non altissimi, infatti la prima segnatura è arrivata solo al settimo del primo tempo per mano di Michele “Criba” Crivelli.
I ragazzi di coach Mauri dopo un buon inizio di partita, caratterizzato da un ottimo possesso di pallina, si sono fatti vivi più volte senza mai riuscire a concretizzare le ottime occasioni costruite.

Per tutto il primo tempo, un certo dominio territoriale da parte degli Eagles, non ha permesso ai giocatori ospiti di rendersi davvero pericolosi ed infatti il risultato parziale alla fine del terzo vedeva la squadra casalinga in vantaggio per tre reti a zero, con pochissime sollecitazioni del portiere giallo-viola, grazie anche ad una difesa molto attenta.

Il match è proseguito senza particolari stravolgimenti degli equilibri in campo e con poche penalità da ambo i fronti. Da notare l’ottima prestazione realizzativa di Andrea Brantschen, che è riuscito a mettere a segno ben 4 gol!

Nel secondo e terzo tempo, nonostante alcune segnature ospiti, le aquile sono riuscite sempre a tenere sotto controllo il punteggio, rispondendo con tempestive reti per riportare il vantaggio in sicurezza.

Negli ultimi 5 minuti di gioco, con il risultato ormai ipotecato, le aquile hanno avuto un momento di rilassamento che ha permesso alla squadra ospite di segnare altre 2 reti, insufficienti comunque per impensierire coach Mauri e i ragazzi del Vedeggio.

Il saluto finale

Migliori per gli Eagles:
1° stella:Andrea Brantschen
2° stella: Michele Crivelli
3° stella: Simone Pirovano

Andy Brantchen si aggiudica la mascotte come miglior giocatore Eagles

Link riassuntivo della partita nel Game Center Lega: Link

Foglio partita: download

(calendario e classifica top scorer aggiornate)